sito dedicato alla blefaroplastica superiore ed inferiore, interventi correttivi alle palpebre sovrabbondanti e/o adipose

Indice degli interventi (chirurgia estetica, medicina estetica)
Gli occhi: la zona maggiormente guardata dall'interlocutore
Palpebra inferiore > LA BLEFAROPLASTICA TRANSCONGIUNTIVALE: la tecnica più raffinata
Palpebra superiore > La Blefaroplastica superiore
Degenza e decorso
Domande frequenti
Da chi guardarsi e Possibili complicanze
Contatti - Milano e Torino

Accedi alla rassegna stampa/video

BLEFAROPLASTICA

LA ZONA DEGLI OCCHI È QUELLA MAGGIORMENTE GUARDATA DALL’INTERLOCUTORE

Gli occhi sono lo specchio dell’anima e le palpebre sono la cornice di questo specchio.
La zona degli occhi è quella maggiormente guardata dall’interlocutore, specialmente se si tratta di una persona con cui si parla per la prima volta (come risulta da uno studio etologico eseguito mediante puntatori laser e sensori per la rilevazione della direzione dello sguardo). Uno sguardo appesantito da una palpebra superiore sovrabbondante o da una borsa inferiore gonfia di grasso influenzeranno negativamente soprattutto la prima impressione, lasciando il ricordo di una persona stanca o invecchiata.
Torna a selezione argomenti

La Blefaroplastica a Milano e Torino
blefaroplastica: ..."ripulire" il contorno degli occhi dagli accumuli di grasso delle borse adipose...

LE COSIDDETTE "BORSE" CIOE', QUANDO LA PALPEBRA INFERIORE E' GONFIA DI GRASSO 

Una borsa palpebrale inferiore gonfia di grasso provocherà sempre un'ombra (tra la borsa stessa e lo zigomo), che conferisce l'aria stanca e sofferente di chi, ad esempio, ha pianto o non ha dormito.
Torna a selezione argomenti


LA BLEFAROPLASTICA TRANSCONGIUNTIVALE: la tecnica più raffinata
La blefaroplasticavia transcongiuntivale (tecnica utilizzata dal dott. Santanchè nelle sedi di Milano e Torino) consente la rimozione dell'eccesso di grasso che causa il rigonfiamento delle borse, attraverso una piccola incisione nella congiuntiva. La rimozione del grasso è, nella quasi totalità dei casi, più che sufficiente a risolvere il problema e non provoca mai né la minima retrazione, né la minima deformazione della rima palpebrale.

È dimostrato che non c'è quasi mai bisogno di eliminare la pelle delle borse, ma solo il grasso che le gonfia. Solo nelle persone molto anziane talvolta c'è un eccesso cutaneo, ma purtroppo è associato ad un rilassamento del muscolo orbicolare che controindica la resezione della pelle.


BLEFAROPLASTICA PER VIA ESTERNA La tecnica classica consiste nell'accesso alle borse adipose attraverso un'incisione esterna, subito sotto le ciglia. La blefaroplastica per via esterna consente anche la rimozione di una strisciolina di cute, ma la retrazione cicatriziale potrebbe provocare un arrotondamento dell'occhio o il cossiddetto scleral shaw, cioè l'esposizione del bianco dell'occhio al di sotto dell'iride. Nei casi più sfortunati si può arrivare all'ecropion, cioè alla vera e propria estroflessione della palpebra inferiore. Questi rischi sono assolutamente inesistenti nella tecnica transcongiuntivale.

Sul nostro sito principale avete la possibilità di vedere alcuni esempi comparativi, con fotografie prima e dopo gli interventi di blefaroplastica inferiore e superiore praticati nelle sedi di Milano e Torino

Visualizza fotografie interventi di blefaroplastica

Torna a selezione argomenti


LA PALPEBRA SUPERIORE SOVRABBONDANTE (DERMATOCALASI PALPEBRALE SUPERIORE)

BLEFAROPLASTICA SUPERIORE
L'intervento consiste nella rimozione della strisciolina di cute palpebrale in eccesso, mediante una piccola incisione che andrà a scomparire nella piega palpebrale superiore che si forma quando l'occhio è aperto. Quasi sempre bisogna rimuovere anche l'eccesso di grasso contenuto dalle borse adipose e modificare il muscolo orbicolare delle palpebre, se risulta sovrabbondante.

Torna a selezione argomenti


DEGENZA E DECORSO

Tutti i tipi di blefaroplastica vengono normalmente eseguiti ambulatoriamente, in anestesia locale, accompagnata da una leggera sedazione, praticata ovviamente dall'anestesista in una sala operatoria completamente attrezzata.

Torna a selezione argomenti


FAQ - Domande frequenti sugli interventi di blefaroplastica superiore ed inferiore

La blefaroplastica può cambiare la forma degli occhi?
La blefaroplastica serve a ripulire il contorno degli occhi dall’eccesso di cute o dall’accumulo di grasso delle borse adipose.
L’intervento classico non serve a modificare la morfologia degli occhi. Per ottenere un cambiamento (allungarli, rialzare gli angoli esterni, ecc.) è necessario associare delle procedure particolari.

La blefaroplastica può danneggiare la vista?
No. Per quanto si intervenga in un distretto molto vicino all’occhio, l’operazione non coinvolge nessuna struttura deputata alla visione.

Si possono portare lenti a contatto dopo la blefaroplastica?
Nei giorni successivi alla blefaroplastica, soprattutto se per via congiuntivale, si può verificare una leggera infiammazione o un modesto aumento della lacrimazione, che sconsigliano l’uso delle lenti a contatto un paio di settimane..
Torna a selezione argomenti

Altre notizie per approfondire la tua conoscenza mediante la visione di svariate fotografie sugli interventi di blefaroplastica effettuati dal dottor Santanchè negli studi di Milano e Torino sul nostro sito principale::

Visualizza fotografie interventi di blefaroplastica


aria stanca e sofferente

si può cambiare la forma degli occhi?

blefaroplastica - recapiti